Login
Pubblicato da
Luca Mesini
il 05 dicembre 2017

Musica moderna giapponese

Volendo prendere un po' di ossigeno dalle nostre noiose e prevedibili abitudini sonore, ci siamo messi al desiderio di ascoltare cosa suonano i giovani giapponesi, e in questo micro-mondo riassunto nella nostra compilation, come sempre, parlando del Giappone, se ne apre un ben più vasto fatto di un miscuglio di sonorità che proprio poiché di derivazione occidentale – a l'incontro con la tradizione giapponese, suona diverso, fresco, originale, sempre di alta qualità ma soprattutto... quel po' diverso che serve, per non abbandonare del tutto noi stessi alla noia e la depressione creativa.

(aggiornamento al 28 gennaio 2018) Dalla stesura di questa ricerca, articolo a seguire, abbiamo ascoltato molti altri video musicali, e ci siamo ancora più convinti dell'eclettica creatività dei GESU NO KIWAMI OTOME (che in origine trovate verso il fondo con nostri già al tempo entusiastici link e commenti). Ci siamo allora chiesti: ma possibile che nessuno ne parli? E guarda caso troviamo invece fior di recensioni da un'autorevole “faro” italico qual è “Onda rock”. La “prodigiosa tastierista Chan Mari”, l'eclettica batterista Hona Ikoka, il funambolico bassista Kyujitsu Kacho e la mente creativa Enon Kawatani che quindi scopriamo con sorpresa “abbattuto recentemente da alcuni scandali sentimentali”? Mhà... se ne parla qua. Interessandoci la musica, ricordando che in questo teatro creativo ci sono anche gli Indigo La End e apprezzando che il leader sia consapevole della bravura eccezionale dei suoi strumentisti a cui dà molto spazio in raffinati assoli che di fatto rendono creativo e poco noioso ogni brano... andiamo a illustrare il resto :)

Buon ascolto :) (fine aggiornamento).

(aggiornamento al 27/12/2017), inseriamo al fondo un BONUS TRACKS e 5 fotomontaggi tematici nella galleria (fine aggiornamento).

Per le nostre “iconografie” (al fondo in galleria, di ispirazione culturale pop con richiamo alla nostra tecnica di figurativo ellittico) di figurativo ellittico ispirate alla Tokyo Fashion Street Wear consigliamo vivamente di rifarVi gli occhi e frizzarvi il cervello su questo sito alla moda e molto attuale: tokyofashion.com (esiste anche in versione youtube... Tokyo Snow :) – In copertina particolare del disegno dedicato all'evento, afferente al brano musicale delle OOIOO (Umo).

Se volete sentire come si pronuncia la fonetica (con il difetto della sintassi edotto dagli automatismi non sappiamo dirVi se sia corretto, comunque, per capirci... “musica giapponese giovanile e indipendente nell'attuale panorama mondiale pop-rock”) cliccate qui e poi sul microfono in basso a destra sulla traduzione in giapponese :)

MUSICA :D

FOX CAPTURE PLAN – ...di ispirazione creativa improvvisativa jazz, tendenza cool and soul, la Band svetta all'orecchio per il martellamento del pianoforte sull'area dell'intreccio strumentale ritmico. Piccolo ritratto wikipediano e articolo sul merito. Si snoda in effetti quasi sempre su quella fantàsica pianistica, poi, l'ingresso della composizione a tutto piano.

GOODBYE HOLIDAY, giovanissimi di Tokyo, sfornano un maturo suono melodico. Cameo di wikipedia e genere musicale (J-POP cioè Pop Giapponese, Japanese Pop).

highway - エリーニョ(from album "空中ランドリー" a cura di ERI-NYO (la cantante) e del Quintetto omonimo (qui in una registrazione amatoriale sul sito youtube del batterista Tadashi Yoshikawa, da notare la strumentazione acustica con l'inserto melodico del flauto). La Vostra e nostra gioia è nella dizione giapponese del canto femminile, ci apre un mondo ... sconosciuto :) Come non rimanere affascinati da BITS? E' già una hits... c'è grande anima e fermento giovanile, in queste musiche giapponesi – un intuito al desiderio di vivere che in noi si è (credo, personalmente, del tutto...) spento :) (anteprima di Apple Music).

Credo che buona parte dell'attrattiva completa che molti di noi hanno per il Giappone (che in periodi storici, come sappiamo, ha avuto anche peso sul fronte artistico, dal momento in cui si fecero spazio in occidente le prime stampe giapponesi) è dato dalla nostra diversità, sulla quale fioriscono tutti i punti di contatto.

L'amore a esempio, una visione del mondo, a esempio – là dove nel romanticismo e nella levità immaginaria di certi racconti per immagini così modernamente musicati, e non tanto distanti dai nostri (mol-74). E non è facile raccogliere informazioni su tutte queste meteore sparse in un continente che per dimensione sua propria, ha più contatti lui con il resto del mondo che paradossalmente altri “giganti” che così grossi come sono, non riescono manco più a ragionare (gli si è compresso il cervello a esempio).

 

RIPRENDIAMO EROICAMENTE CON LA MUSICA DI GRANDE EFFETTO PLASTICO :) Kan Sano / Here and Now feat. Monday Michiru. Quasi si respira la dolcezza melodica, invero? Anche qua, trovare indicazioni precise sull'artista non è semplice... forse siam ormai anche troppo vecchi per questa musica per farlo :D Il fatto è che ci attira... ovviamente. Sarà il Giappone nella sua evoluzione di inter-contaminazione e scambio, in fondo detta logica e pragmatismo anche nel mondo dell'auto, delle motociclette, del futuro, come abbiamo visto del look (in un universo simile a questo sonoro) e ovviamente nel campo dell'elettronica, nel campo della fotografia poi: è un Maestro Zen.

KUROFUNE è un'altra realtà ipercreativa che ECCELLE RISPETTO LE ALTRE DI CUI SOPRA per la forte AMALGAMA che passa fra la musica occidentale e quella tradizionale orientale giapponese. Con in primo piano la grande estensione vocale e il timbro della cantante (Anna Sato). Piccolo breviario informativo. Da questo splendore possiamo fare una ricerca su ANNA SATO e rimanere affascinati, realmente, dalla sua multidisciplina e dal raccordo che questa combacia con molte delle nostre tradizioni popolari (pensiamo solo al Mistero delle Voci Bulgare). DA BRIVIDO...

GIOIA TRIPUDIO BRIVIDO NEI BOSCHI CON LE PERCUSSIONI GIAPPONESI! Che tradizione! Una volta scoperta, Anna Sato... chi la lascia più? (黒船 / 豊年節【Honen-Bushi】 (OFFICAL MUSIC VIDEO).

Continuando il nostro percorso... LIEFROCK (liefrock ハイドアンドシーク Lyric MV) (un progetto di Hitomi Maeda). Forse non sono particolarmente in attività, è difficile reperire informazioni e dati recenti (qui un anno fa dal loro sito youtube).

 

PROSEGUIAMO con i MACAROOM, marcatamente più associabili alla nostra musica pop. Anche qui se non in canali specializzati, difficile trovare riferimenti universali. L'impressione è che questi raga si stiano facendo da soli (e per questo sono MOLTO più interessanti delle solite politicizzate novità dei palinsesti RAI), difatti il valore dei loro brani e la loro competenza musicale è sempre notevole (tsuiraku). In questo video un interessante spaccato della poliedrica multigenetica vastità dell'interasse giovanile nel contesto di MIZUIRO (una sorta di evento festival Hentai). Molto poetico :) (qui in un amatoriale behind the scenes). Tutto molto, molto: poetico.

NAO KAKIMOTO è alla base di [.que] - Hope【Music Video】. Sostanzialmente musica strumentale per ambiente.

ALTRO BEL TRIO CREATIVO MUSICALE è certo quello delle 【MV】「ロストシー」Split end. La voce e la squisitezza del canto originale in giapponese ci apre ventagli di novità e curiosità molto interessanti, sonorità diverse da come le concepiamo. Volume chitarristico che ci ricorda molte esperienze occidentali (fin giungere ai My Bloody Valentine).

DUE CHITARRE, basso e batteria – meravigliosa tecnica e abilità strumentale in you you you all the same - 今朝の空は. Il Gruppo è proprio “you you you all the same”. Fragment; all'attivo ci sono 6 video nel loro canale youtube. Amore per la musica di un gruppo di giovanissimi, credo – molte band di questo tipo le troviamo anche nei dintorni delle nostre cantine metropolitane.

CONCLUDIAMO con un supergruppo fantasmagorico che ha nella tastierista e nella batterista due assi di volta, ben compendiati poi dal bassista e dall'iper veloce cantante. Il progetto verte attorno a Gesu no Kiwami Otome ed è diretto dall'artista Enon Kawatani. Forse sono conosciuti meglio come INDIGO LA END e ne abbiamo già parlato nel nostro articolo dedicato alla musica Indie generica. Gli Indigo La End sono un'altra formazione ma l'intuito progettuale è sempre costruito attorno a validi strumentisti indigo la End "名もなきハッピーエンド" (Official Music Video)緑の少女 – né credo siano rari i casi in cui i vari elementi dei due gruppi lavorino creando un team provvisorio suonando insieme... ゲスの極み乙女。 - 私以外私じゃないの.

Sono mooooolto moooolto creativi e dinamici :) ゲスの極み乙女。「パラレルスペック」 e se ascoltate attentamente non potrete non convenire la ricchezza polifonica della tastierista (e della batterista: insisto), sarà che sono ragazze, ma ci perdo la testa...

Al minuto secondo 03'00'' di questo brano c'è una iperbole per pianoforte memorabile: ゲスの極み乙女。"キラーボール" (Official Music Video) :) Sono MOLTO bravi e ferrati sia come swing che tecnica.

Godiamoceli anche LIVE in presa diretta, valutiamo la tecnica, l'iperbole del dinamismo sinoptico o del sistema nervoso musicale simpatico... sono proprio forti (e bravi :) Ma non so se mi spiego: guardate la tastierista... :D Sublime :)

PER FINIRE apriamo proprio con questa multi creatività di stile: ゲスの極み乙女。"餅ガール" (Official Music Video). E, alla pari musicalmente, nel cinematografico video ゲスの極み乙女。"ドレスを脱げ" (Official Music Video).

 

CAMEO

Ho recentemente trovato, là dove parlavamo di Ryuichi Sakamoto – dov'era inserito il suo splendido brano Bibo no Aozora (originale, dalla colonna sonora) – qui ... (final scene of Babel, bellissimo...).

 

BONUS TRACKS

田村千晴 - もう一度会ってはくれませんか【MV (short ver.)】– Non conosciamo il giapponese, ergo apprendiamo dal link le poche informazioni che possiamo “nettare”. L'armonia della melodia è assolutamente indovinata, e la dizione della cantante è perfetta e molto nitida per aprirci quel mondo che poco conosciamo (della lingua appunto): perfetta, cantata e letta in maniera precisa, incisa come un disegno particolareggiato ben fatto :) Classe '86 inizia a creare canzoni autonome con la chitarra nel 2005, poi l'attività LIVE. (aggiornamento, ricerca fatta oggi, 31 dicembre... crediamo sia questo il sito (http://mitamurachiharu.com/) godiamoci qui uno spaccato della sua vita estempore.... – Edotta la sua introduzione al mondo della musica in tenerissima età, provando ora a cercarla nel nome così tradotto in italiano (見田村千晴 = Vedere Tamura Chiharu), con l'ultima parola delle tre, Chiharu, troviamo questa interpretazione che rispetto tutte quelle che abbiamo linkato sinora è forse la più convenzionale e classica: J-POP Chiharu (sempre che sia Lei). Mentre usando il suo nome originale (appunto 見田村千晴), siamo quasi certi sia Lei :) E sotto l'egidia anche della Victor Entertainment si trovano parecchie cose :)

VERSANTI più ROCK – Dopo l'inizio melodico, l'effetto distorto delle chitarre elettriche ci riporta agli esperimenti Rock d'Occidente e il mix continua delizioso nell'intermittenza di queste tessere musicali che progrediscono sublimando effetti più underground. Si tratta di ハルカトミユキ "絶望ごっこ" (Official Music Video) (da quel che apprendiamo qui, sotto l'egidia di una branchia della Sony e, una volta tradotto l'arcano, le naturali simpatie per i Nirvana).

Trovo che comunque, riprendere uno stile che mi ha cresciuto o che ha comunque cadenzato un buon metro del mio tempo, risulta nuovo al tocco dell'incursione che il Giappone fa proprio al desiderio dei ragazzi di essere ragazzi (del mondo) alla stessa maniera sul manico di queste chitarre elettriche.

Per concludere, DUE BELLISSIMI BRANI ROCK con desinenza giapponese: questo グッドモーニングアメリカ 「餞の詩」 PV e questo (che naturalmente si richiama agli INDIGO LA END di cui sopra): ゲスの極み乙女。"餅ガール" ... però, volendo chiudere in bellezza: animo, con サイダーガール"スワロウ".

E dire che la nostra avventura è iniziata nel lontanissimo 1996, quando la nostra vita operaia (specializzanda in fotocomposizione) ci fece trovare questo in un negozietto di dischi... (CIBO MATTO - Viva! La Woman).

L'attuale contaminazione ed evoluzione, ci porta più lontano là dove youtube e i nuovi media permettono a chi cerca di liberare la propria creatività senza inibizione contrattuale :) Anche se certi territori (come la Cina ovviamente) sono ancora pieni di filtri e le informazioni che languono (cfr. a esempio i NEW GRASSLANDS) a scapito, invece, di un'ottima tecnica e qualità fantàsica.

Lituania e Ucraina hanno invece potuto godere dell'apertura all'Unione Europea e là dove solo timidamente, anni fa, sulla scia della nuova musica popolare (e la riscoperta con la world music di certe antiche presenze) si facevano largo le Voci Bulgare, oggi viviamo in un contesto musicale amplio e vario, che ci permette di godere l'amplio panorama creativo a livello direi mondiale, fra Oriente ed estremo Nord :) Senza dimenticare i capolavori nostrani :)

Un mondo dove i Grandi vengono abilmente remixati, l'amabile Björk & Souleyman, con l'ascolto di questi nuovi sviluppi creativi credo che ci siamo rilassati, rifiorendo la mente di nuovi risultati :) E ben ne vengano di nuovi :)

intermezzo conclusivo – Non proprio già Vintage: a esempio la collaborazione del duo di gemelli The Mattson 2 con Chocolat e il marito Akito :) Targato 2016, è più meravigliosamente vintage nel sound (qui in una solare espressione solista femminile :) A tal proposito si consiglia uno spoglio dei Pizzicato FIVE à la Bacharach, qui nei remake degli High LLAMAS :)

 

Approfondimento

Ciò che abbiamo analizzato, fa parte un po' sia del sogno che dello spettacolo... ma la visione reale di un Paese va aldilà della sua metabolizzazione immaginaria (musica e video clip hanno lo stesso valore portante in Occidente). La dimensione strutturale reale la si può avere solo sul merito di una grande capacità diplomatica, fiorita sulla conoscenza reale della cose – vivere in Giappone è più complesso che risolvere un cruciverba, per un Occidentale sguarnito di conoscenza e solo munito di tanto spirito (acquisito) immaginario... e ogni giorno ci sono utili approfondimenti per farsi un'idea più realistica di quella che è la dimensione dei paesi nello sviluppo geopolitico del mondo. Converebbe studiarseli per maturare un apprendimento più esteso e meno... pop :)

LINK: tokyo fashion youtubeMinori's World - Japanese Shiro-Nuri Subculture Interview & Photo Shoot. Infine su questo richiamo (Japanese performance dance art) riportiamo qua il nostro vecchio articolo sulla Butoh theory e l'altro, sopra richiamato, su Ryuichi Sakamoto.

Un interessante disegno artistico che ci permette di capire la dimensione dello “spazio“ in Giappone... (fonte su twitter) molto, per noi, può risultare “molto” piccolo.

 

LINK VINTAGE fuori confine

Aggiornamento al 23 gennaio 2018hip-hop rap dance di un gruppo coreano (k-pop), cioè le Wonder Girls: pregevole video ballato e ritmato (consigliata la visione in HD) che evoca una sorta di fusion fra Wilson Philips & Zap Mama in salsa k-pop, appunto, gruppo eterogeneo di creative che si sono sciolte solo nel 2017.

Concludiamo con un LIVE oltreoceano, là ove le già citate furono Cibo Matto (la multistrumentista Yuka Honda e la voce Miho Hatori) qui (Cibo Matto - Full Performance – Live on KEXP) si cimentano in un intellettualoide brano alla Talking Heads vs. Sonic Youth vs. Tom Tom Club :) Buon ascolto :D

 

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved