Login
Pubblicato da
Luca Mesini
il 26 settembre 2017

Bambini svegli... la natura: è bella :)

Oh, finalmente un contributo notevole. Questa è la classica notizia dove i più intelligenti di noi diranno: AH NONONONONONONO e poi NO ecco il nuovo bonzo alternativo che devia la psiche dei miei figli (e vai con i Damanur e altre specie in via di estinzione) – ... ed è una reazione: intelligente :) Se la superiamo (in pochi secondi, diamoci anche mezzo minuto... un minuto vàh :D – … capiamo, invece, che è un approccio e una notizia molto notevole :D Bhè… diversamente dai bambini (uguali da sempre per sempre), noi adulti ebbene sì: siamo molto diversi, oggi, rispetto tutte le altre ere precedenti… forse non troppo diversi solo nel: peggio, mentre i bambini sono sempre uguali nel meglio; di fronte ad esperimenti del genere faremo sempre di tutto per contrastarli, boicottarli… complicarli più che altro. Iniziando ad inquinarli tanto quanto l'età adulta perde contatto con l'humus bambino finché l'uomo diventerà un'altra cosa. Ma risulta forse sufficientemente arguto il giudizio che pone questi bambini di fronte ai loro incarichi in futuro: potrebbero, ad esempio, appunto, diventare assessori all'ambiente senza promuovere costruzioni contro natura… perché la natura: sveglia. Se impari a conoscerla e fa parte di te, nel ciclo dell'apprendimento – è come il sole che porta la luce al giorno (cit.) ...ricordo, molto tempo fa, entrai in un “tempio” dell'illustrazione per bambini (libreria laboratorio) proponendo una cosa molto semplice: disegnare coi bambini alberi con il nasone tanto per cominciare… l'edotta scientista di turno mi fece accaponare la pelle iniziando a spiegare cose che stanno all'illustrazione dei bambini come i missili che esplodono sotto terra. «Bambini svegli: la natura è bella!»

La copertina :)

La notizia che Vi metto subito in primo piano è questa: parla da sola... trovate info e link sul merito dappertutto visto che l'iniziativa, dopo 10 anni di sperimentazione sul campo, è stata ammessa dal Ministero dell'Istruzione. E il video su “Repubblica”, se siete lontani da certe realtà, Vi potrebbe illuminare qualche ricordo, scoprendo un presente migliore.

Sicuramente, andando per link vari – tutto è meno immediato del video di cui sopra dove i bambini, spontanei, esprimono con naturalezza il loro divertimento – e da bambini: divertirsi è apprendere, e la libertà, in un certo senso è conoscere, simultaneamente diventando Maestri nello educare, già proprio partendo dalle proprie esperienze e la propria età bambina – con i compagni e il compagno o la compagna ideale: i genitori, i Maestri.

Bhé..., soffriamo parecchio, come abbiamo scritto ed edotto da questo racconto, la “diversità” di questi adulti contemporanei, che giocano a misconoscere la storia e a dire cose descrivendole per come non sono: il comparto mediatico scatena una sorta di malattia mentale permanente nel veder sfuggire la voglia di vivere alla gente... – mentre a ben pensare, basta guardare: solo la natura insegna.

E bisogna iniziare a guardare quando gli occhi sono nella predisposizione ottimale per farlo :)

Ad un adulto gli occhi è ben difficile farli aprire, basti pensare a me per primo che letta la notizia ho subito dubitato a lancia tratta – ma è bastato lasciare il mio diritto esprimersi, che subito lo spiraglio dell'intelligenza ha messo dentro il mio cuore, la luce necessaria.

Liberi non significa non sbagliare – ma comprendere le cose per ciò che sono. E ciò che di buono si può fare per insegnarle – e non per dimenticarle...

Link su facebook :)

Iconografia.

Buon lavoro (o buon crescere ;)

(articolo di mesini luca premiato dal CVCSeV – Centro Valutazione Congressuale Sintesi e Velocità... ;)

 

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved