Login
pagina 1 di 2

"Cantiere Van Dyck"

Tecniche per l'arte - Aperto da: mario - 23.02.2017 19:45
post visto 1017 volte
#264914 23.02.2017 19:45

Apro questa discussione perchè voglio rendervi partecipi del fatto che abbiamo avviato una serie di test e prove nell'intento di migliorare i Van Dyck.

Tutti i vostri suggerimenti e le vostre osservazioni e anche le critiche , seppur pacate e per questo vi ringrazio, non sono cadute nel nulla. In questi mesi ho imparato molto da voi e ho deciso di fare dei cambiamenti che saranno formali e sostanziali. Formali per quel che riguarda le etichette e sostanziali per quel che riguarda alcuni colori che andavano migliorati. Abbiamo già tolto la lacca di rodamina dai violetti sanguinanti e ora qui vi presento le prove dei vari cadmi, a sinistra il vecchio e a destra il nuovo. Naturalmente ci vorrà un pò di tempo prima che questi nuovi colori sostituiscano i vecchi nei negozi ma intanto abbiamo iniziato.

#264915 23.02.2017 19:47

Ripeto , non si sono caricate le immagini

#264918 23.02.2017 22:17

Io le vedo le foto. Caspita, mi sembrano molto migliorati..la maggior coprenza è la cosa mi pare più evidente.

Utente disattivato
#264919 23.02.2017 23:11

Per me è davvero un periodo impossibile, ma un paio di cose voglio dirle.

Il Van Dyck, per la fascia in cui si pone, è la spina dorsale dei vostri colori ad olio. Finora è stato un prodotto discreto, ma purtroppo inferiore a molti suoi "cugini" di altri produttori: la sensazione generale è stata che fosse fatto "al risparmio", in alcuni casi povero di pigmento. I rossi ed i gialli troppo trasparenti e difficilmente gestibili: io sono riuscito a farci qualcosa di decente, ma è stato difficile, immagino la frustrazione di un dilettante che inizia.

Anche se le terre, i neri ed i bianchi sono già molto buoni, fate benissimo a metterci mano, e vedo che avete cominciato proprio dai colori più scarsini, ottimo! Se si riuscisse ad eliminare l'odore di solvente (o magari a renderlo quasi piacevole, come nei Mussini) sarebbe bellissimo: ho parlato personalmente con alcuni pittori che non comprano i Van Dyck perché non sopportano quell'odore (che tuttavia hanno anche parecchi Norma).

Per come la vedo io, se aggiustate il Van Dyck, e lo rendete di qualità adeguata, come merita, fate una cosa intelligentissima, ed andate ad infastidire (e molto) tutte quelle gamme che ora se la tirano.

Tu sei il creatore di una delle migliori gamme di olio professionale in circolazione, ed i test di Alessandro stanno confermando tutto ciò, SENZA DUBBIO, in modo scientifico ed incontrovertibile. Cavolo, SIETE LA FERRARIO perbacco! Riprendetevi il posto che vi spetta di diritto!

Intervengo pochissimo ultimamente, ma vi leggo tutte le volte che posso.

Scappo, un salutone a tutti.

 

#264921 24.02.2017 10:38

Un saluto a Mimmo da parte mia! Immagino tu sia impegnato con la pittura......e questo e' bene.

Non conosco affatto i Van Dick, tuttavia e' logico mettere mano alla serie accademia, se - come dice chi ne sa - necessita di un bel ripasso.

Il mio contributo, visto che si parla di pigmenti pregiati e dunque di cadmi lo trovi qui sotto. Come ti avevo anche scritto in privato, VanGogh di Talens ha fatto un grandissimo lavoro e si vede proprio sui cadmi......quasi quasi per carica pigmentaria sono uguali alla loro serie extrafine! Ho messo anche W&N (con i loro winton) che e' sempre una bella marca e lo dobbiamo riconoscere; sopra a questi ho messo come riferimento assoluto le posizioni dei gialli del 1919, certo rimarranno molto superiori. Si vede comunque, secondo me, che la "lotta" e' bella tosta se si vuole inserirsi al top in questa fascia di colori.

 

Ps. fra un giallo limone a croma 12 ed uno 14,5 c'e' un abisso nehch

#264922 24.02.2017 13:03

Mario, una curiosità.
in questi nuovi VanDick avete utilizzato l'approccio "alla maimeri" ossia messo del vero cadmio nella formulazione oppure l'aumento di coprenza (e il miglioramento del tono) l'avete ottenuto lavorando con altri pigmenti?

#264923 24.02.2017 17:51

Se si riuscisse ad eliminare l'odore di solvente (o magari a renderlo quasi piacevole, come nei Mussini) sarebbe bellissimo: ho parlato personalmente con alcuni pittori che non comprano i Van Dyck perché non sopportano quell'odore (che tuttavia hanno anche parecchi Norma).

Ciao Mimmo , l'odore di solvente lo eliminiamo e visto che ci siamo aggiungiamo una piccola frazione di resina alchidica in modo da irrobustire la pellicola e rendere più costante l'essiccazione. La scritta Uso Professionale sparirà e verranno indicati pigmenti e legante utilizzato.

Si vede comunque, secondo me, che la "lotta" e' bella tosta se si vuole inserirsi al top in questa fascia di colori.

Ciao Alessandro , la lotta è dura si ma siamo fiduciosi

Mario, una curiosità.
in questi nuovi VanDick avete utilizzato l'approccio "alla maimeri" ossia messo del vero cadmio nella formulazione oppure l'aumento di coprenza (e il miglioramento del tono) l'avete ottenuto lavorando con altri pigmenti?

Ciao Alfio , abbiamo messo pigmenti di cadmio, la tonalità varia leggermente inevitabilmente. L'approccio è quello di avere gialli, aranci e rossi coprenti come fanno già altri oltre a maimeri.

#265046 24.02.2017 19:15

Van Gogh e Winton hanno messo i cadmi.....e che cadmi! Una scelta alternativa potrebbe essere quella di usare gli organici e giocare sul fatto che la linea accademia a quel punto ha caratteristiche di sicurezza per gli utenti piu' giovani superiore. Non so pero' se industrialmente usare pigmenti come PY3 , PY74, PY65, PR254 etc. in forte concentrazione porti a risparmi sul costo di produzione o piuttosto non si riveli addirittura piu' caro che usare i vari sali di cadmio.

#265090 24.02.2017 20:21

In realtà sui Van Gogh sono sicuro che usano cadmi, per il winton se vai a vedere i pigmenti a parte il cadmio limone,mi sembra, dove è dichiarato il cadmio, ve ne sono alcuni dichiarati cadmi hue e fatti con organici mentre gli altri cadmi non dichiarano il pigmento ed è strano perchè se ci metti il cadmio non lo dichiari?Metto sotto due esempi. Per quel che mi riguarda penso di usare i cadmi e dare una leggera spinta con un pò di organico. Nella serie studio invece Oil Master rimarranno gli organici soli.

Utente disattivato
#265092 24.02.2017 20:28
Io ( dalle foto)trovo che la materia colorante sulla destra sia si piu' coprente ma meno luminosa di quella di sinistra.... Cioe' dalle foto, appare piu' vivace il colore sulla sinistra. Osservando bene,pero' , pare che il bianco del supporto del lato destro sia anch' esso piu' scuro per cui queste foto forse non sono state scattate con la luce ideale . Questo e' cio' che sembra perlomeno dal mio telefono
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved