Login
pagina 7 di 14

"Tempera a guazzo e a caseina"

Tecniche per l'arte - Aperto da: - 25.06.2016 18:10
post visto 13962 volte
Utente disattivato
#261242 17.08.2016 12:33
Fabercolor pare che stia progettando un prodotto interessante, speriamo vada in porto! Infatti non si comprende il motivo per cui nel mercato europeo guoache assortiti con la caseina non so trovino. Per la tavolozza io uso una windsor in plastica con coperchio dove nel fondo metto carta assorbente inumidita , con sopra la carta forno.. Il colore sia a guazzo che acquerello si mantiene abbastanza ... E' poi il sistema che si usa per l' acrilico. Ma va bene anche una scatola in plastica con coperchio come quella dei ferrero roche' quella dei cioccolatini per intenderci.
#261243 17.08.2016 12:34

La Citta' Incantata e' un capolavoro sotto ogni punto di vista, uno spettacolo veramente.
Le illustrazioni di Miyazaki secondo me vanno proprio a toccare certe corde dentro di noi, ad esempio l'immagine che ha postato Guercino te la vorresti quasi mangiare, nel senso che e' attraente non solo per gli occhi. Non so se mi spiego.

#261246 17.08.2016 18:54

la tempera all'uovo Di Volo secondo me contiene rosso d'uovo liofilizzato (come usano tutti !!) , gomma arabica e poi quel liquido trasparente può essere o glicerina o glicole o sciroppo di glucosio, sostanze usate per rendere più elastica la gomma arabica e ritardare un pò l'asciugatura.

P.S. Luca non sto mica progettando nienteaq

Utente disattivato
#261247 17.08.2016 20:45
Certo mi sono espresso male, mi correggo : trattasi di un ' idea
#261248 17.08.2016 22:00

la tempera all'uovo Di Volo secondo me contiene rosso d'uovo liofilizzato (come usano tutti !!)

Che differenza fa a livello pratico il tuorlo liofilizzato da quello vero? In generale su internet ho visto parlare abbastanza male delle tempere all'uovo in tubetto (tipo Sennelier) ma non ho mai capito di preciso quale sia il motivo (mi sembra solo dia ver capito che con quelle in tubetto gli strati successivi riattivano i sottostanti più di quella fatta in casa).

 

Per la tavolozza io uso una windsor in plastica con coperchio dove nel fondo metto carta assorbente inumidita , con sopra la carta forno.. Il colore sia a guazzo che acquerello si mantiene abbastanza ... E' poi il sistema che si usa per l' acrilico. Ma va bene anche una scatola in plastica con coperchio come quella dei ferrero roche' quella dei cioccolatini per intenderci.

La questione della tavolozza riguardava solo la caseina; per le tempere a guazzo il sistema della carta assorbente inumidita è ottimo.

#261249 17.08.2016 22:55

sfumature le ottenga lavorando in bagnato su bagnato

Per la mia poca esperienza con questo medium sono appunto le sfumature 'soffici' (intese alla maniera dell'olio) ad essere complicate, quando ci sono di mezzo visi, incarnati ecc, mentre magari vengono bene su campiture ampie (Ciò non toglie che si possa comunque sfumare in altro modo, come i nomi sopra e altri dimostrano)

Penso anche io si tratti di una linea prettamente professionale, ma non conoscendo brand giapponesi non ne ho idea.

Anche perché sembrano brillantissimi, giudicando dal monitor di casa, forse hanno inserito una certa quantità di agente brillantante, a parte la bravura nel lavorarli dell'artista che non è in discussione ovviamente. Inoltre ho come l'impressione che dipinga su qualche tipo di carta che aiuta ad esaltare questo aspetto di luminosità.


A proposito di background artist di bravura stratosferica Eyvind Earle usava prevalentemente la caseina e ha dipinto delle cose favolose per ' La bella addromentata nel bosco' (Sleeping beauty), e a proposito di caseina mi sembra di ricordare che il fregio di Beethoven e altre opere di Klimt (forse il mio preferito tra i grandi della storia dell'arte) siano in caseina.

Che cosa hai citato,  Eyvind Earle ag...consoco abbastanza bene i suoi lavori...nel suo caso mi piacciono sopratutto per l'atmosfera magica che emanano (si potrebbe dire che mille altri autori hanno la capacità di evocare atmosfere magiche,  in ogni caso lui da il suo contributo in questo senso, fine OT). Come Kazuo Oga amava gli alberi e i paesaggi (anche se su quest'ultimo lo suppongo soltanto dai suoi quadri). Come saprai a parte gli sfondi Disney ha sviluppato uno stile tutto suo, assai peculiare.
Tempo fa iniziai 2 grandi copie di Earle. Una delle idee che stava alla base di questa folle impresa era di usare soltanto colore ad olio. A molti sembrerà facile riprodurre quei piani di colore sostanzialmente piatti ...in realtà con l'olio (ma anche con la tempera , forse) non è così semplice, perlomeno per me....certo non è che devi rifare la Gioconda, ma cambiando medium non è uno scherzo...è stato un esperimento, anche divertente.
Una di queste copie comuque si è arenata dopo una settimana per la perniciosità di dover dipingere dettagli che devono essere piuttosto fini e precisi (piccolissimi fiori e foglie e altro di forma quasi geometrica) e poi perché avevo usato un fondo che si è rivelato troppo granuluso e ruvido, rendendo appunto difficile dipingere i dettagli.
EDIT: L'altra copia invece è questa sotto, ma non è finita (foto col cellulare)

#261254 18.08.2016 23:16

Quante nuove imprecazioni sono state inventate per la sua realizzazione? Mi sembra molto ben fatto comunque, a prima vista l'olio è l'ultima cosa che viene in mente!

Domani se riesco a fotografare in modo decente posto qui qualche piccolo dipinto in caseina per dare l'idea della sua versatilità e delle differenze come resa da guazzo acrlici eccetera; su internet si trova di tutto ma in questo campo reputo che i racconti diretti abbiano un'importanza cruciale.

#261260 19.08.2016 16:37

Posto qui due piccoli disegni (11 centimetri di altezza ciascuno) in caseina; sono dalle pagine della mia moleskiene sui musei visitati a berlino, che sto completando in questi giorni. Si tratta di un acroterio etrusco (Altes Museum) e di un leone della ricostruzione della porta di Ishtar (Pergamon Museum)

spero di non aver fatto nulla di sbagliato con le immagini

PS l'acroterio è davvero così asimmetrico

Utente disattivato
#261262 19.08.2016 20:20
Complimenti son molto belli e precisi, immagino difficili cosi' piccoli.Sono grandi come un tablet? Ecco spiegato il lavoro da tavolo! Il Leone dell' avatar e' sul serio un bel rompicapo... Quanto misura l' originale? Quindi anche con la caseina si va in dettaglio !
#261263 19.08.2016 22:04

 

Quante nuove imprecazioni sono state inventate per la sua realizzazione? Mi sembra molto ben fatto comunque, a prima vista l'olio è l'ultima cosa che viene in mente!

Imprecazioni qualcuna! perché in effetti ci sono anche tanti piccoli dettagli che rallentano il lavoro, a vederlo così può sembrare che ci siano solo campiture facili...e l'intenzione era fare una copia abbastanza fedele e per quello ci vuole più pazienza che fare un lavoro tutto proprio come si sa (la foto poi non valorizza per niente) In ogni caso non sono le cose che vorrei fare, né sono specializzato in copie, ma ogni tanto mi piace fare questi esperimenti. Sull'olio si iin effetti non sembra! ma in realtà ci sono circa 3 strati abbastanza magri a seconda dei punti del quadro, stesi in modo da risultare omogenei alla vista, per rendere il tono saturo, come fossero appunto tempere..un certo che di opaco penso che lo dia anche il fondo leggermente gessoso e assorbente.

 

Sui tuoi disegni: complimenti, davvero belli...se questi sono solo schizzi chissà come sono quadri più grandi (: Il secondo ho pensato fosse la foto di un qualche bassorilievo..non un dipinto su carta...sei riuscito a dare l'impressione della tridimensionalità in particolare del viso e dell'area intorno. Hai reso bene la granulosità della pietra grigia e sgranata ma anche quello dei colori su pietra, o terracotta, che hanno proprio quel tipo di toni slavati. Ma anche il secondo è del pari bello..notevole come hai reso tutti i mattoni
Quel tuo moleskine diventerà una meraviglia..dico sul serio, un tempo ne ho tenuto qualcuno pure io (mai arrivato nemmeno alla metà però) Diventano oggetti particolari e 'preziosi', intanto a livello soggettivo, anche indipendentemente dal valore dei disegni all'interno.
Certo 11 cm di formato non so come hai fatto a fare quei particolari....non ho capito bene se eri sul posto quando hai dipinto, quindi dal vero, e se hai fatto tutto in un unica sessione?
Questi piccoli dipinti sono un ottima presentazione per i colori alla caseina e di sicuro fa venire gran voglia di provarli (io non li trovo vicini a me, forse potrei trovare a breve il binder della schminke ma mi pare che comunque non sia una buona scelta)

PS Ho alcune tempere all'uovo Zecchi, che ho riaperto giusto ieri per curiosità, e anche un barattolo di medium all'uovo, usato pochissimo e risalente ormai a più di 10 anni fa (chissà cosa c'è dentro, penso una gallina)
COmunque i colori sono ancora morbidi nei tubetti, il problema è la granulosità e il fatto che non si stendono bene..non so come spiegarmi, forse a causa della gomma arabica o qualcosa di simile e infine, marginalmente, un odore consistente di lezzo d'uovo che in principio non era così forte ( forse sono scaduti i conservanti)
In ogni caso non mi ci trovai bene, troppo trasparenti ( a parte la biacca) per quel volevo farci.

politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved