Login
pagina 1 di 37

"Foto o pittura..."

Tecniche per l'arte - Aperto da: Domenico - 15.12.2012 10:35
post visto 13155 volte
#246206 15.12.2012 10:35 (Modified: 16.12.2012 21:30 by Domenico)
Sempre di più gli schermi al plasma prendono il posto dei quadri...

e ora anche la National Gallery fa entrare la fotografie nel suo maestoso tempio della pittura.. http://www.equilibriarte.net/articles/1846/Seduzione-e-confronto

il mondo sta cambiando, cambierà anche l'idea di quadro?

angel
#246222 16.12.2012 22:30
il quadro è sempre un altra cosa
soprattutto per chi dipinge dipingere dal vivo è un esperienza che poi si riflette sul quadro finale che acquista una freschezza e un immediatezza non sostituibile da altro
penso che la pittura tradizionale acquisterà sempre più importanza perchè senza tempo..un pò stà gia succedendo negli USA
ciao
Luca
#246231 17.12.2012 17:50 (Modified: 17.12.2012 18:14 by Oscar)
La pittura è una cosa. la fotografia un'altra. Per me è infondato continuare questo discorso sono forme d'arte completamente opposte.Per me discorso chiuso.
#246232 17.12.2012 19:22
Amando la fotografia (e anche la pittura, ma non intendendomene abbastanza di quest'ultima per poterne parlare con cognizione di causa) non posso che essere felice della decisione presa alla National Gallery di inserire la fotografia fra le forme d'arte DOC e condividere quanto detto da Oscar: "La pittura è una cosa. la fotografia un'altra.".
Non sono d'accordo invece sul fatto che siano forme di arte OPPOSTE: diverse SI, opposte....non ne trovo il senso essendo, appunto, diverse e, quindi non paragonabili.
Fare un bello scatto significa dipingere con la luce...e ci vuole una buona abilità, appunto, per dipingere con la luce così come per dipingere con i pennelli.
Che l'idea di quadro cambi....non penso...thoughtful
Secondo me si integrerà con altre forme. Che ci piaccia o no...
#246234 17.12.2012 21:39
Gli schermi televisivi sono solo schermi televisivi e non prendono il posto dei quadri.
Se introdotti in spazi espositivi dovrebbero essere solo un supporto.
La pittura è una procedura alchemica impossibile
da realizzare con altri mezzi.
La pittura e la scultura saranno sempre gli unici mezzi per potere realizzare " Arte"
Le altre "cose" che si vedono in giro per
gallerie, musei sono forme d'espressione,
a mio avviso inutili, andrebbero rinominate
in altro modo e comunque non inseribili
nella categoria "arte".
E' tuttavia vero che pittura e scultura,
pur consrvando una loro specifica atemporalità, sono rese possibili solo nel proprio tempo.
Per cui un monitor non può sostituire un quadro.
Ma può influenzare il nostro modo di concepire
e costruire un 'opera pittorica.
Faccio un esempio.
David Hockney ha realizzato negli ultimi anni opere pittoriche di grande intensità.
Nonostante siano evidenti i richiami a Van Gogh, Hockney fa un lavoro molto originale
e "contemporaneo", senza nostalgici passatismi.
Ma Hockney ha anche provato ad esporre
monitor con quadri virtuali fatti con Ipad
oppure stampati con una getto d'inchiostro.
I risultati sono penosi.
#246241 18.12.2012 07:30
Mi colpisce molto notare come le posizione espresse nascano dall'illusione che le persone percepiscano la differenza fra pittura e quadro, cosa che in realtà nella maggioranza non è così.

Questo può valere per un ristretto numero di persone che hanno un approccio all'arte più diretto, ma sempre più la maggioranza non capisce la diversità nei termini tecnici.

La pittura è percepita come un fatto antico, legato al passato, con tutto il fascino che ne comporta, mentre la fotografia è vissuta come un fatto contemporaneo, in cui "tutti" sono partecipi.

Il fatto che ora i monitor al plasma si possono appendere benissimo alle pareti, sta facendo cresce un numero sempre più ampio di artisti che realizzano opere per questo tipo di supporto che lentamente sostituirà molte delle opere da parete.

angel

Utente disattivato
#246243 18.12.2012 09:03
Il fatto che ora i monitor al plasma si possono appendere benissimo alle pareti, sta facendo cresce un numero sempre più ampio di artisti che realizzano opere per questo tipo di supporto che lentamente sostituirà molte delle opere da parete.

Scommettiamo che i plasma finiranno in discarica molto prima dei dipinti?
#246245 18.12.2012 12:11
"il mondo sta cambiando, cambierà anche l'idea di quadro?"

Bisogna verificare attentamente cosa si intende per "cambiare".

Se un esempio di cambiamento è quel digitale costituito dall'angelo con i 2 putti, senzaltro io rimango sull'idea della qualità della pittura.
In questo paint digitale è evidente che le ali dell'angelo e dei 2 putti sono finte e fittizie.

Non c'è spazio per la fantasia.

Nei dipinti antichi le ali sono ben accorpate alla fisicità dell'angelo e dei piccoli putti, in modo che lo scenario offra all'osservatore uno spunto di riflessione e di pensiero sull'immaginifico, sul sacro e profano in merito all'esistenza di queste arcaiche e splendide creature.

Per mantenere inalterata la qualità della pittura figurativa e il culto dell'angelo, credo sia un bene che questi esseri continuino ad essere dipinti (e dipinti come dio comanda...).

;-)

"Sempre di più gli schermi al plasma prendono il posto dei quadri..."

Gli schermi al plasma sono ottimali per visionare film e documentari ad alta risoluzione, ma per vedere immagini fisse non ne afferro il senso....

Il tuo ripetere continuamente che il contemporaneo prende il posto dell'antico temo sia obsoleto e non contestuale alla realtà dei fatti. Se questo è realmente il tuo parere, è un parere incomprensibile.

Proprio oggi, in una realtà dove nei più giovani gli schermi dei cellulari e dei tablet hanno preso il posto della comunicazione verbale e della scrittura manuale fatta di genuine emozioni, occorrerebbe rinsaldare una cultura che possa riportare l'attenzione a sane origini da cui attingere ciò che è essenziale, per poter discernere l'utile dal superfluo.

Nella realtà odierna, il consumismo sfrenato del digitale ha defraudato la capacità di intendere e volere nei ragazzi, come quel ragazzino di cui leggevo l'altro ieri...che rubò oro e gioielli in casa ai suoi genitori per comperarsi l'ultimo modello dell'I-phone...
#246246 18.12.2012 13:26
Mi colpisce molto notare come le posizione espresse nascano dall'illusione che le persone percepiscano la differenza fra pittura e quadro, cosa che in realtà nella maggioranza non è così.
cioè, non capiscono la differenza tra un poster, un pittorico, un tv, un murales o altro?

#246247 18.12.2012 13:48
Io credo che la questione vada affrontata ad un livello diverso dall'I-Phonemania...
Come esiste la pittura iperrealista (che necessita di una grande abilità da parte del pittore per farla somigliare ad una fotografia), così un certo "ramo" della fotografia sta studiando le luci e gli artifici per creare una fotografia "iperpittorica" (perdonatemi il neologismo)poi, come dicevo c'è la fotografia (prevalentemente in BN ma non solo) in cui si dipinge con la luce...(ma questa è una cosa diversa da quanto postato da Olivero)
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved