Login

Simonetta Vespucci, la Venere

Pubblicato da
Leonardo Basile
il 26 luglio 2017
Tragicamente morta a soli 23 anni, Simonetta Vespucci, amata da Giuliano De' Medici e chissà da quant'altri tant'era bella, divenne per mano del Botticelli una delle icone universali della bellezza femminile.

L'opera, una delle due sole Veneri solitarie di Botticelli, di proprietà dei Musei Reali di Torino, ha incantato occhi di un gran numero di americani nelle due mostre che si sono tenute nei mesi scorsi al Muscarelle Museum of Art  di Williamsburg, in Virginia, e al Museum of Fine Arts  di Boston.

Ora è tornata in Patria ma, prima di tornarsene a casa propria, si fermerà venerdì 28 luglio alla Galleria Sabauda per una serata speciale in suo onore.

L'iniziativa si inserisce nel programma di apertura serale dei Musei Reali. Per chi vuole sapere di più della Venere e della sua storia, è prevista anche una visita guidata a cura della direttrice della Galleria Sabauda, dott.ssa Annamaria Bava.

Argomenti

  • Pittura
  • Fotografia
  • Fashion & Style
  • Corsi e Concorsi
  • Video, Cinema e Musica
  • Illustrazione
  • Libri d'Arte
  • Tecnica
  • Mostre
  • Design

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved