Login
L'articolo è presente anche nei seguenti linguaggi:
Inglese

L'Art Nouveau e la sua eredità

Pubblicato da
Lorenzo Ciotti
il 17 febbraio 2017
A cavallo tra '800 e'900, influenzò arte, cultura e architettura

L'Art Nouveau, noto anche con il nome stile Liberty, fu una corrente che caratterizzò gli anni tra l'Ottocento e il Novecento, e che coinvolse soprattutto l'arte e l'architettura. L'appellativo Stile Liberty si diffuse in Italia, era dovuto ai magazzini londinesi di Arthur Liberty, i quali esponevano oggetti di Art Nouveau.

Questa corrente che influenzò diversi campi artistici affonda le sue origini da un'ideologia anglosassone dell'estetica dell'Arts and Crafts, la contrapposizione artigianale alle opere e agli oggetti prodotti meccanicamente in serie, e al centro del suo essere vi era l'idea di creare qualcosa di grande qualità. Non fu un caso che l'Art Nouveau fu la abse del moderno design e dell'architettura moderna.

L'Esposizione di Parigi del 1900 fu il punto dal quale si propagò questo nuovo stile, il quale registrò consensi in ogni sua sfumatura. Tuttavia, il vero mezzo che veicolò l'innovazione venne attraverso la pubblicazione di riviste d'avanguardia, come L'art pour tous, e l'istituzione di scuole e laboratori artigianali.

Fu probabilmente nel 1902, durante la grande Esposizione d'arte moderna di Torino, che questa corrente artistico-culturale toccò il momento di maggiore gloria, che si evidenziò nelle opere d'arte, nelle stampe e anche nell'architettura e nel design.

Il design e l'artigianato, con i loro motivi floreali, divennero quindi un punto di partenza anche per il propagarsi in altri campi, come la pittura, l'architettura, il giornalismo, la letteratura e la musica. Molti monumenti associati allo Stile Liberty sono stati riconosciuti dall'UNESCO come patrimoni dell'umanità, e tra di essi possiamo trovarvi la più bella collezione di edifici Art Nouveau in Europa, nel centro storico di Riga, quattro case progettate da Victor Horta a Bruxelles progettate da Victor Horta, e i lavori di Antoni Gaudí.

Una delle caratteristiche più importanti dello stile è l'ispirazione alla natura, di cui studia gli elementi strutturali, traducendoli in una linea dinamica e ondulata, con tratto «a frusta». Semplici figure sembravano prendere vita ed evolversi naturalmente in forme simili a piante o fiori.

Trai più grandi pittori di quest'arte, possiamo trovare Aubrey Beardsley, Alfons Mucha, Edward Burne-Jones, Gustav Klimt e Jan Toorop. In un apogeo di lavori, rivolto, rispetto al guardarsi indietro dei preraffaelliti, al futuro

Argomenti

  • Pittura
  • Fotografia
  • Fashion & Style
  • Corsi e Concorsi
  • Video, Cinema e Musica
  • Illustrazione
  • Libri d'Arte
  • Tecnica
  • Mostre
  • Design

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved